Come fare l’olio aromatizzato al limone

1. Procurarsi dei buoni limoni

Non servono necessariamente i limoni di Sorrento, anche se sono forse tra i migliori del nostro paese. Prendete dei buoni limoni, con la scorza irregolare. Quelli con la scorza liscia sono da succo, e non vanno bene per il nostro olio aromatico.

2. Scegliete un EVO di qualità

Più è di qualità l’olio che andremo a scegliere, migliore sarà il nostro risultato. Meglio un olio leggero, di quelli di colore più chiaro, che non andranno a coprire troppo il gusto delicato del limone. Ovviamente prenderemo un extra-vergine.

3. Tagliare la buccia

Non useremo il succo. Andremo a tagliare la scorza del limone facendo attenzione a non tagliare anche la parte bianca. Avete mai fatto il limoncello? Procederemo allo stesso modo: tagliamo con un coltello ben affilato la buccia in superficie, facendo attenzione a tagliare solo la parte gialla.

4. Mettere il limone nell’olio

Prepariamo una bottiglietta: inseriamo le scorze di limone e poi sommergiamole nell’olio EVO che abbiamo scelto. Abbiamo finito, facile vero?

5. Aspettiamo un paio di giorni

L’olio al limone sarà pronto dopo 2-3 giorni. Una volta pronto, travasate l’olio e buttate le bucce.Ecco fatto: potrete usarlo a crudo su praticamente tutto e anche in molti piatti caldi. Buon appetito.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>